,

Il quartiere Savena si trova a sud-est rispetto a Bologna e prende il suo nome dall’omonimo torrente che passa in quel territorio, segnando un confine naturale con il Comune di San Lazzaro di Savena. 

La zona è caratterizzata da una parte a sud più collinare, che digrada fino a diventare pianeggiante dell’area nord. Fanno parte del quartiere le aree residenziali Bellaria, Due Madonne, Fossolo, Monte Donato e Pontevecchio. 

Dal punto di vista urbanistico, Savena è formato in parte da alti condomini risalenti agli anni Cinquanta e Settanta. Dall’altra parte è caratterizzato da belle ville anche di architettura moderna che si ergono a ridosso della zona collinare e sono molto richieste nel mercato immobiliare. Inoltre, anche la frazione di Ponticella è gettonata da chi cerca un appartamento in affitto in zona. 

Proprio l’alternanza dei diversi stili architettonici dimostra che questa zona è stata interessata da diversi processi di urbanizzazione e in epoche differenti. Una nota positiva è che l’intenso processo di costruzione non ha intaccato particolarmente il verde pubblico, infatti si tratta di una zona con vaste aree verdi e giardini

Nonostante la posizione più periferica, il quartiere è ben collegato al centro della città grazie ad un’efficiente rete di trasporti pubblici, in particolare autobus. Per chi è in possesso di un’auto, inoltre, è possibile facilmente raggiungere sia la tangenziale che autostrada. 

Section0-image1

Non abbiamo disponibilità in questo quartiere

Se sei flessibile, scopri queste offerte

Cosa vedere e cosa fare

Il fiume è un elemento che contraddistingue il quartiere di Savena, lungo il suo serpeggiare si sviluppano sentieri, parchi e giardini, alcuni con spazi attrezzati, da percorrere a piedi o in bicicletta. Durante un tour della zona è carino anche passare da Ponte Torrente Savena e Ponte dei Cedri, un ponte in legno che collega il Parco dei Cedri con il Parco della Resistenza. Quest’ultimo si trova già nel Comune di San Lazzaro di Savena, presenta brevi sentieri e delle riproduzioni dei Dinosauri, oltre al Museo della Preistoria “Luigi Donini”. Disseminati per il quartiere ci sono poi una serie di parchi pubblici da poter frequentare quotidianamente per passare il tempo all’aria aperta. 

All’interno del quartiere Savena, inoltre, si respira un’aria di memoria condivisa, ci sono segni, simboli e luoghi che raccontano di donne e uomini, di patrioti che hanno combattuto per la libertà negli anni dell’oppressione. Bologna è stata una città molto attiva dal punto di vista della resistenza e ci sono molti luoghi che raccontano e ricordano quella storia. 

Section1-image1
Section1-image2

Tra i luoghi di interesse storico-culturale da visitare c’è la Chiesa di Santa Maria Annunziata di Fossolo. È molto più di un luogo dedicato al culto religioso, è il monumento più antico del quartiere. Altra tappa del percorso, l'Oratorio di Santa Croce, oggi si tratta di un luogo dedicato a eventi artistici volti alla valorizzazione della piccola chiesa sconsacrata.  

In via Toscana, ancora visitabile è il teatro di Villa Aldrovandi-Mazzacorati, la cui storia cominciò nel XVII secolo, si tratta di un teatro privato all’interno di una villa del Settecento. La vita del teatro viene curata da un’associazione che valorizza e promuove la cultura, vengono ancora messi in scena spettacoli, oltre a visite guidate ed eventi ricreativi e di promozione del territorio. 

A rendere vivo il quartiere e la sua dimensione sociale ci sono vari circoli associativi, le biblioteche comunali, il Cinema Fossolo, in viale Abramo Lincoln. Una pista per il Bowling nel Comune di San Lazzaro di Savena. 

Dove mangiare e bere

La tradizione gastronomica e della buona cucina caratterizza tutta Bologna e anche il quartiere Savena. 

Se hai voglia di gustare pietanze di mare o un’ottima pizza napoletana, uno dei punti di riferimento della zona è il Ristorante Pizzeria Il Galeone. Il locale è alla mano e sobrio, con semplici rivestimenti in legno e modellini di galeone, ma la loro arte è la cucina. Poco distante si trova il Ristorante Pizzeria Pino Smeraldino, anche questo super consigliato per la pizza.  

Altre pizzerie da provare sono: Pizzeria il Monello e Pizzeria Del Vicolo ponticella di San Lazzaro, per l’asporto; Storiedipinte Savena, oltre alla pizza propone anche hamburger e birre artigianali

Per mangiare piatti tradizionali ecco ristoranti e taverne di riferimento: Bitone, menù bolognese in un locale raffinato; Osteria Satyricon, arredi rustici e piatti della cucina regionale; Dalla Signora Stella, tortellini in brodo e taglieri di salumi regionali; La Taverna Del Farneto Di Fabrizio Boccafogli, in San Lazzaro di Savena, menù italiano con materie prime di qualità in un ambiente rustico ma ricercato. 

Per un pranzo veloce: La Tana dell'Orso, paninoteca e piadine artigianali; Piadineria da Obelix; Orsoghiotto piadineria. 

Section2-image1
Section2-image2

Quando hai voglia di spaziare in cucine esotiche e internazionali trovi ottime proposte anche a Savena, come La Mulata ristorante brasiliano in cui il menù propone carne alla brace in churrascaria; Ristorante Dong di cucina cinese; Ristorante Nagoya per il sushi e la cucina giapponese. Invece, da Vegèta Gastronomia San Lazzaro di Savena è un ristorante vegetariano con una formula innovativa che offre grande varietà e proposte originali. 

Non mancano neanche locali per l’aperitivo o per bere un drink dopo cena: Old Bridge Pub, regno della birra; Malt&Hops Pub Bologna, risto-pub con offerta varia; Birreria Amadeus, birre artigianali e in bottiglia; Locanda Dei Bastardi, risto-pub con anche carne alla griglia.  Oltrepassando il torrente si trovano anche Monkey Cocktail Lab, specializzato in cocktail anche creativi. 

Quando arriva il momento di un buon dolce o della colazione: Pasticceria Levante, Buongiorno... Caffè ?!, Dolce Peccato Pasticceria e caffetteria, Bar Pasticceria Astorri Bologna, Pasticceria San Lazzaro, Pasticceria Repubblica, Patisserie Prestige. 

Section3-image1

Dove fare shopping

Tra i servizi del quartiere e dintorni sono inclusi tutta una serie di negozi, supermercati e centri commerciali per fare shopping e acquisti vari

Ci sono negozi di abbigliamento, scarpe e vestiti, di borse, oggettistica, articoli regalo, oggetti per la casa e per l’arredamento, librerie, gioiellerie, farmacie e così via. Insomma, c’è tutto quello di cui si potrebbe avere bisogno. 

Tra i supermercati si trovano: Conad, Esselunga, Naturasì per prodotti biologici, Carrefour, Eurospin, Pam, Coop, Crai. Un po’ tutte le catene più conosciute in Italia. Se cerchi un centro commerciale c’è il Centronova nel Comune di Castenaso, qui si trovano tutti i tipi di negozi, il supermercato ipercoop e ristoranti informali per una sosta. 

A San Lazzaro di Savena c’è Mercatopoli, un mercatino dell’usato dove si trova un po’ di tutto, c’è una grande varietà di articoli e sempre occasioni interessanti. Da vestiti e oggetti vintage, pezzi di arredamento, è presente anche un’area esterna con materiali di recupero edile come mattonelle, mattoni, ma anche gomme e ruote per la bici.

La merce è organizzata in settori, questo è un punto a favore che lo rende un magazzino o bazar molto apprezzato perché rende più facile trovare quello che serve e facilita anche chi vuole solo dare un’occhiata.  

Section3-image2

Qualche domanda

Hai altre domande?

I quartieri di Bologna

Porto e Saragozza

Banner-banner

Borgo Panigale e Reno

Banner-banner

Navile

Banner-banner

Santo Stefano

Banner-banner

San Donato e San Vitale

Banner-banner