DoveVivo

Chi siamo

Qualità, cura e sicurezza a inquilini e proprietari.

DoveVivo porterà uno student hotel nell'ex manifattura Rosi

11 Novembre 2019

Corriere della Sera ed. Torino

DoveVivo porterà uno student hotel nell'ex manifattura Rosi


Accordo con l'immobiliare Padova48: 65 posti letto in 13 alloggi William Maggio «Gli studentati offrono 7mila posti letto che coprono solo quasi il 15% della domanda»

Un nuovo student hotel spunta in città. Questa volta dalle parti del campus Einaudi, per la precisione nell'ex Manifattura Rosi, all'angolo tra via Pedrotti e via Padova, nei pressi della Nuvola Lavazza. A portarcelo è l'intesa tra la co-living company italiana DoveVivo e la società immobiliare torinese Padova48: in ballo la gestione di 1.800 metri quadri di abitazioni.

Un'operazione da 6 milioni di euro da parte di Padova48, che comprende la ristrutturazione di 13 appartamenti e la creazione di 65 posti letto. Si tratta di camere dotate di allacciamento a luce, acqua, gas e wi-fi, che saranno poste al piano terra e al primo piano dell'ex stabile industriale. Il secondo e terzo piano della palazzina saranno invece destinati a una vendita frazionata a uso residenziale.

«Abbiamo rilevato l'edificio da questa cordata di investitori poi siamo entrati in contatto con lo studio Ad dell'architetto Carlo Alberto Rigoletto, socio per altro di Padova48, che ha seguito il restauro - racconta William Maggio, presidente di DoveVivo - e che ci ha aiutato a portare avanti un'operazione immobiliare differente». Gli alloggi verranno affittati da DoveVivo a circa 450 euro al mese.

DoveVivo, sede a Milano, amministra un portafoglio di oltre 1.200 abitazioni in 6 città, grazie a un network di quasi 500 proprietari e investitori. «Stiamo parlando in Italia di qualcosa come 5.000 posti letto - specifica Claudio Piccarreta, business manager di DoveVivo -. A Torino siamo presenti con 150 camere, tra Crocetta, San Salvario, Santa Rita e Borgo San Paolo: raggiungeremo i 400 posti letto entro i prossimi 6 mesi, ci muoviamo anche su studentati e co-living».

Torino per la società milanese si sta rivelando una miniera: «Il Politecnico ha un traino incredibile, il fabbisogno è forte ma la città ne copre solo una parte residuale: fra studentati e operatori strutturati in città si contano circa 7.000 sistemazioni che coprono quasi il 15% della domanda complessiva», dice Maggio. In effetti, conti alla mano, negli ultimi 4 anni sotto la Mole gli studenti universitari hanno continuato a crescere, un +10% nel periodo 2014-2018, arrivando a contare le attuali 100.000 presenze. Nello stesso periodo, i fuori sede sono aumentati di oltre il 20%, attestandosi intorno a 50.000 ragazzi (il 50% del totale). Con questo investimento ad Aurora, DoveVivo continua a innovare. «Ci rivolgiamo a una popolazione under 35 - specifica ancora Maggio - e pensiamo di portare una ventata nuova, c'è tutto un mondo collegato allo student housing, che si porta dietro uffici, gestioni da parte di pensionati e tanta fame di spazi di condivisione». DoveVivo chiuderà il 2019 a 31 milioni di euro di ricavi, contro i 21,5 del 2018 e per il 2020 punta a raggiungere un giro d'affari di 50 milioni, «anche se il traguardo, fissato al 2022, è quello dei 160 milioni di ricavi».
 

Tutti i diritti di proprietà intellettuale sono riconducibili alla fonte indicata in testa alla pagina.

DoveVivo, il polo degli alloggi condivisi rileva Milanostanze
2 Giugno 2020
Corriere della Sera

DoveVivo, il polo degli alloggi condivisi rileva Milanostanze


Leggi tutto›
Banche e aziende, i posti per i giovani
24 Maggio 2020
Corriere della Sera

Banche e aziende, i posti per i giovani


Leggi tutto›
DoveVivo accelera sulla casa
6 Marzo 2020
Milano Finanza

DoveVivo accelera sulla casa


Leggi tutto›