DoveVivo

Chi siamo

Qualità, cura e sicurezza a inquilini e proprietari.

Alle Albere sbarca DoveVivo, il co-living per gli studenti

3 Luglio 2020

Corriere del Trentino

Alle Albere sbarca DoveVivo, il co-living per gli studenti


Cinquanta appartamenti in gestione, 168 posti letto. Il ceo: stanze da 450 euro 

Il rilancio del quartiere delle Albere passa dagli studenti. Cinquanta appartamenti di proprietà del Fondo di investimento immobiliare chiuso «Clesio» vanno in gestione a «DoveVivo» — la più grande co-living company in Europa con oltre 1.500 immobili gestiti e circa 8.000 stanze in altre nove città italiane oltre a Trento dove sbarca con questa operazione — grazie a un accordo firmato con Castello Sgr (Società di gestione del risparmio). Le stanze che verranno affittate a studenti e giovani professionisti o ricercatori alla Albere saranno 168 e il prezzo per una stanza con servizio ali inclusive (comprensivo di utenze, spese di condominio, manutenzione, assistenza e arredamento) partirà da 450 euro. «L’obiettivo è di affittare le stanze per l’inizio dell’Università — spiega Valerio Fonseca, fondatore, ceo e amministratore delegato di DoveVivo —. Ora inizieranno i lavori per sistemare le abitazioni, puntiamo a fare entrare le prime persone tra settembre e ottobre». 

Gli immobili hanno una dimensione complessiva di circa 4.500 metri quadri e verranno trasformati in appartamenti per studenti e giovani professionisti per un totale di 168 posti letto. Nel progetto sono previste unità progettate e realizzate per disabili, una importante novità nel mondo del co-living professionale e strutturato in Italia. «Siamo molto orgogliosi di aver realizzato le prime unità per disabili — continua Fonseca —, segno della nostra attenzione, e di quella dei partner con cui abbiamo realizzato il progetto, alle tematiche sociali e alle pari opportunità. Partendo proprio da questo primo esempio di Trento, ci impegneremo a replicare questa esperienza anche in altri progetti che svilupperemo in Italia e all’estero». 

La filosofia di DoveVivo, società nata da un’idea dello stesso Fonseca, è quella di offrire un servizio in immobili che possano offrire un prodotto di qualità medio-alta. «Spesso gli studenti finiscono in case inadeguate o senza contratti regolari inseguendo il basso prezzo — spiega Fonseca —, mentre il nostro target è rappresentato da famiglie che vogliono mandare il proprio figlio a vivere in appartamenti a norma, con il massimo confort e servizi di qualità». Da qui la scelta di inserirsi nel mercato del co-living di Trento all’interno del quartiere disegnato da Renzo Piano. «La scelta di entrare nel progetto Albere è legata alla nostra strategia di entrare in grandi progetti immobiliari dove una componente può essere dedicata a co-living. Tra quelle presenti in Italia — riflette —, l’operazione Albere potrebbe trasformarsi nella più bella soluzione di co-living in Italia». L’espansione a Trento è stata cercata e voluta dalla società, già attiva anche a Milano, Roma e Torino tra le altre. «Trento — continua Fonseca — è una città che sta crescendo non solo dal punto di vista dell’offerta universitaria, ma anche da quella del mercato del lavoro per giovani professionisti, che vengono attratti dalle possibilità presenti in città». Anche per questo motivo, i piani di DoveVivo sul capoluogo trentino potrebbero non fermarsi alle Albere. «Questa prima operazione è propedeutica a un futuro ampliamento dell’offerta in città». 

La sempre maggiore quantità di universitari che sceglie di spostarsi dalle proprie zone di origini per studiare lascia, secondo Fonseca, un margine per un ulteriore crescita del co-living: «Siamo convinti che il settore continuerà ad avere una forte crescita nei prossimi anni perché solo una frazione della domanda viene coperta da un’offerta gestita da aziende strutturate. Riteniamo — continua il ceo — di avere tutte le risorse manageriali e finanziarie, grazie anche al supporto dei nostri azionisti per continuare ad avere il ruolo di protagonisti nel processo di consolidamento che accelererà nel nostro settore a livello europeo nei prossimi anni». 
 

Tutti i diritti di proprietà intellettuale sono riconducibili alla fonte indicata in testa alla pagina.

Fonseca, DoveVivo: il futuro del co-living (Video)
4 Agosto 2020
Monitor Immobiliare

Fonseca, DoveVivo: il futuro del co-living (Video)


Leggi tutto›
Immobiliare: accordo DoveVivo-Enpam Re per gestire asset di co-living a Firenze
3 Agosto 2020
Il Sole 24 Ore - Radiocor Plus

Immobiliare: accordo DoveVivo-Enpam Re per gestire asset di co-living a Firenze


Leggi tutto›
DoveVivo, Valerio Fonseca: “Fondamentale supportare i fuorisede con soluzioni abitative...
2 Agosto 2020
Think

DoveVivo, Valerio Fonseca: “Fondamentale supportare i fuorisede con soluzioni abitative...


Leggi tutto›
Questo sito web utilizza i cookie per migliorare l'esperienza dell'utente. Utilizzando il nostro sito l'utente accetta tutti i cookie in conformità con l'informativa sulla privacy.